Banner sfondo 1600  I VIAGGI DI AGATA

adolescenti051117Giovinazzo. Si chiama “ Adolescenti tra disagi e opportunità” il 13° Corso di Diritti Umani che si terrà a Giovinazzo dall’8 novembre al 13 dicembre.

La personalità dei giovani non è ancora del tutto formata e si trovano a vivere in un mondo ricco di sollecitazioni: social network, genitori, insegnanti e tutto quello che li circonda.

Di fronte alle decisioni da prendere spesso il giovane si trova spaesato e si rifugia nei social o nelle droghe.

Si moltiplicano sui social le offese gratuite, gli episodi di tolleranza, le espressioni violente ed ingiuriose che prendono di mira origini etniche, colore della pelle, lingua, religione, disabilità e sessualità.

Gli educatori dovrebbero fornire gli strumenti tali da non far cadere i giovani nelle facili promesse, che siano social o piuttusto stupefacenti, perché entrambi ingannevoli.

I social danno spesso una visione distorta della realtà, riportando anche una immagine non veritiera e, se poi si aggiungono i conflitti con i genitori e la società “ fluida” che da poche certezze, il ragazzo si sente spaesato.

Spesso vengono adoperati comportamenti violenti, si cerca di prevaricare l’altro usando la violenza fisica e verbale.

Di questo e di molto altro si parlerà dal prossimo 8 novembre presso la Sala S. Felice di Giovinazzo, nel centro storico cittadino.

Si discuterà del riscatto delle nuove generazioni, della famiglia adolescente, di neuroscienze, delle emozioni nella adolescenza e del counseling relazionale, di gestione educativa della conflittualità adolescenziale, della ricerca del proprio benessere tra miti e realtà, di disturbi del comportamento alimentare e ancora di fattori a rischio e prevenzione.

Le conversazioni saranno tenute da professori universitari, medici, specialisti, psicologi e psicoterapeuti.

Durante il corso porteranno il loro saluto il vescovo della diocesi Mons. Domenico Cornacchia e il sindaco di Giovinazzo Tommaso Depalma.

La finalità del corso è quella di promuovere e sensibilizzare alla vita civile, formare alla comunicazione , al rispetto dei diritti e all’assunzione dei doveri.

I destinatari sono: giornalisti, studenti, universitari, educatori, psicologi, sociologi, impegnati nel volontariato.

Aggiungi commento

 

Codice di sicurezza
Aggiorna


adolescenti051117Giovinazzo. Si chiama “ Adolescenti tra disagi e opportunità” il 13° Corso di Diritti Umani che si terrà a Giovinazzo dall’8 novembre al 13 dicembre.

La personalità dei giovani non è ancora del tutto formata e si trovano a vivere in un mondo ricco di sollecitazioni: social network, genitori, insegnanti e tutto quello che li circonda.

Di fronte alle decisioni da prendere spesso il giovane si trova spaesato e si rifugia nei social o nelle droghe.

Si moltiplicano sui social le offese gratuite, gli episodi di tolleranza, le espressioni violente ed ingiuriose che prendono di mira origini etniche, colore della pelle, lingua, religione, disabilità e sessualità.

Gli educatori dovrebbero fornire gli strumenti tali da non far cadere i giovani nelle facili promesse, che siano social o piuttusto stupefacenti, perché entrambi ingannevoli.

I social danno spesso una visione distorta della realtà, riportando anche una immagine non veritiera e, se poi si aggiungono i conflitti con i genitori e la società “ fluida” che da poche certezze, il ragazzo si sente spaesato.

Spesso vengono adoperati comportamenti violenti, si cerca di prevaricare l’altro usando la violenza fisica e verbale.

Di questo e di molto altro si parlerà dal prossimo 8 novembre presso la Sala S. Felice di Giovinazzo, nel centro storico cittadino.

Si discuterà del riscatto delle nuove generazioni, della famiglia adolescente, di neuroscienze, delle emozioni nella adolescenza e del counseling relazionale, di gestione educativa della conflittualità adolescenziale, della ricerca del proprio benessere tra miti e realtà, di disturbi del comportamento alimentare e ancora di fattori a rischio e prevenzione.

Le conversazioni saranno tenute da professori universitari, medici, specialisti, psicologi e psicoterapeuti.

Durante il corso porteranno il loro saluto il vescovo della diocesi Mons. Domenico Cornacchia e il sindaco di Giovinazzo Tommaso Depalma.

La finalità del corso è quella di promuovere e sensibilizzare alla vita civile, formare alla comunicazione , al rispetto dei diritti e all’assunzione dei doveri.

I destinatari sono: giornalisti, studenti, universitari, educatori, psicologi, sociologi, impegnati nel volontariato.

Aggiungi commento

 

Codice di sicurezza
Aggiorna

WEBtv