Banner sfondo 1600 IL FATTO CERCA TE

DEPALMAGiovinazzo. “La citta semplice ha dato un segnale chiaro, ha creduto in questo progetto iniziato nel 2012, ha cominciato ad apprezzarne gli effetti e, soprattutto, ha compreso la visione prospettica. Il confronto elettorale ha scritto cose importantissime e , aldilà della stanchezza fisica che sento, ha detto cose importanti e vere: c’è un nuovo protagonismo attivo dei cittadini tornati ad interessarsi di politica e quindi della cosa pubblica e c’è voglia di protagonismo fresco e profumato da parte dei giovani. E per giovani intendo tutti quanti, senza distinzione di schieramento. Ora, continua il lavoro nel solco tracciato cercando di utilizzare, lì dove sarà possibile, un nuovo potenziale derivante da una squadra più articolata visto che abbiamo avuto la possibilità di allargare la coalizione. Pertanto avremo ancora più competenze e attingeremo al protagonismo e all’entusiasmo dei giovani che vogliamo coinvolgere il più possibile in questo quinquennio. E sui grandi temi, penso ad esempio all’urbanistica, ci confronteremo proprio con i giovani interfacciandoci anche , se ci sarà l’opportunità, con la parte avversa senza distinzioni di ruolo, ideologia e schieramento politico. Nei prossimi cinque anni lasceremo a Giovinazzo una identità precisa, una città orientata sulle buone pratiche, sulla smart city, sul turismo diffuso  e destagionalizzato e sulla cultura.  Voglio che Giovinazzo sia la città capace di trasformare qualsiasi difficoltà in opportunità. Questa è la città sulla quale ricomincio a lavorare da oggi”.

Aggiungi commento

 

Codice di sicurezza
Aggiorna


DEPALMAGiovinazzo. “La citta semplice ha dato un segnale chiaro, ha creduto in questo progetto iniziato nel 2012, ha cominciato ad apprezzarne gli effetti e, soprattutto, ha compreso la visione prospettica. Il confronto elettorale ha scritto cose importantissime e , aldilà della stanchezza fisica che sento, ha detto cose importanti e vere: c’è un nuovo protagonismo attivo dei cittadini tornati ad interessarsi di politica e quindi della cosa pubblica e c’è voglia di protagonismo fresco e profumato da parte dei giovani. E per giovani intendo tutti quanti, senza distinzione di schieramento. Ora, continua il lavoro nel solco tracciato cercando di utilizzare, lì dove sarà possibile, un nuovo potenziale derivante da una squadra più articolata visto che abbiamo avuto la possibilità di allargare la coalizione. Pertanto avremo ancora più competenze e attingeremo al protagonismo e all’entusiasmo dei giovani che vogliamo coinvolgere il più possibile in questo quinquennio. E sui grandi temi, penso ad esempio all’urbanistica, ci confronteremo proprio con i giovani interfacciandoci anche , se ci sarà l’opportunità, con la parte avversa senza distinzioni di ruolo, ideologia e schieramento politico. Nei prossimi cinque anni lasceremo a Giovinazzo una identità precisa, una città orientata sulle buone pratiche, sulla smart city, sul turismo diffuso  e destagionalizzato e sulla cultura.  Voglio che Giovinazzo sia la città capace di trasformare qualsiasi difficoltà in opportunità. Questa è la città sulla quale ricomincio a lavorare da oggi”.

Aggiungi commento

 

Codice di sicurezza
Aggiorna

WEBtv