Banner sfondo 1600  I VIAGGI DI AGATA

Giovinazzo C5 18GIOVINAZZO - Roberto Chiereghin è felice per l’approdo ai 16esimi di Coppa Italia e non vuole sentir parlare di rischio appagamento: “A dire il vero non penso assolutamente che possa succedere questo”. Anzi, il tecnico del Giovinazzo C5, vuol battere il ferro finché è caldo. Ovvero: sfruttare l’euforia di una storica qualificazione, per mettere in cascina altri tre punti. “Abbiamo ancora la possibilità di raggiungere il primo posto del girone F di serie B, e finché ci sarà questa possibilità, noi ci proveremo”.

I suoi uomini (tutti a disposizione per il trainer giovinazzese), sabato pomeriggio con fischio d’inizio fissato alle ore 16.00, saranno impegnati sul parquet del Manfredonia, settimo in classifica e con una sola lunghezza di vantaggio sulla zona pericolo. L’organico, intanto, per sopperire all’addio del portiere Luigi De Liso è stato impreziosito dall’arrivo dell’esperto estremo difensore Antonio Camporeale (classe ’81, per lui in realtà si tratta di un graditissimo ritorno e chi lo conosce ne evidenzia sia le qualità tecnico-tattiche che quelle umane). “La squadra è già molto forte cosi – commenta Chiereghin -.

Montelli è un giocatore importante, mentre Camporeale è arrivato per coprire il vuoto lasciato dall'addio di De Liso. Se siamo in grado di lottare su due fronti? Assolutamente si, nella mia rosa c’è quantità e qualità: tutti si sentono importanti e inseriti perfettamente nel nostro progetto di crescita”.

 

Aggiungi commento

 

Codice di sicurezza
Aggiorna


Giovinazzo C5 18GIOVINAZZO - Roberto Chiereghin è felice per l’approdo ai 16esimi di Coppa Italia e non vuole sentir parlare di rischio appagamento: “A dire il vero non penso assolutamente che possa succedere questo”. Anzi, il tecnico del Giovinazzo C5, vuol battere il ferro finché è caldo. Ovvero: sfruttare l’euforia di una storica qualificazione, per mettere in cascina altri tre punti. “Abbiamo ancora la possibilità di raggiungere il primo posto del girone F di serie B, e finché ci sarà questa possibilità, noi ci proveremo”.

I suoi uomini (tutti a disposizione per il trainer giovinazzese), sabato pomeriggio con fischio d’inizio fissato alle ore 16.00, saranno impegnati sul parquet del Manfredonia, settimo in classifica e con una sola lunghezza di vantaggio sulla zona pericolo. L’organico, intanto, per sopperire all’addio del portiere Luigi De Liso è stato impreziosito dall’arrivo dell’esperto estremo difensore Antonio Camporeale (classe ’81, per lui in realtà si tratta di un graditissimo ritorno e chi lo conosce ne evidenzia sia le qualità tecnico-tattiche che quelle umane). “La squadra è già molto forte cosi – commenta Chiereghin -.

Montelli è un giocatore importante, mentre Camporeale è arrivato per coprire il vuoto lasciato dall'addio di De Liso. Se siamo in grado di lottare su due fronti? Assolutamente si, nella mia rosa c’è quantità e qualità: tutti si sentono importanti e inseriti perfettamente nel nostro progetto di crescita”.

 

Aggiungi commento

 

Codice di sicurezza
Aggiorna

WEBtv